Chloé Zhao e Nomadland trionfano agli Oscar 2021

Gli Oscar di quest’anno hanno visto trionfare Chloé Zhao con il suo Nomadland, che porta a casa la statuetta come miglior film e miglior regia. La regista cinese è la seconda donna della storia a vincere in questa categoria dopo Kathryn Bigelow, nonché la prima regista asiatica.

Un’altra donna che va a casa con uno dei premi più ambiti è Emerald Fennell che vince per la sceneggiatura del bellissimo Promising Young Woman (Una donna promettente).

Carey Mulligan in Promising Young Woman

Il film che porta a casa più statuette è Nomadland: oltre ai premi nelle categorie di miglior film e miglior regia, vince anche quello per la migliore attrice protagonista che va a Frances McDormand (al suo terzo Oscar dopo quelli per Fargo e Three Billboards Outside Ebbing, Missouri).

Frances McDormand in Nomadland

Sorprende la vittoria di Anthony Hopkins come attore protagonista per The Father, che prima della cerimonia risultava meno quotata rispetto al possibile Oscar postumo per Chadwick Boseman. Al contrario, rispettano i pronostici le vittorie di Yuh-Jung Youn (Minari) e Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah) come migliore attrice e attore non protagonista, così come quella di Soul nelle categorie di miglior film d’animazione e migliore colonna sonora.

Alan Kim in Minari

Il grande deluso della serata è invece The Trial of the Chicago 7 (Il processo ai Chicago 7), che nonostante le sei candidature torna a casa senza statuette.

In generale è stata un’edizione che ha visto premiata la diversità, osiamo dire con merito. Nomadland, Promising Young Woman, Minari, o Sound of Metal sono tutte storie che meritano di essere raccontate e che danno voce a personaggi interessanti e autentici.

Qui la lista completa di nomination e vittorie.

Media

Matrix Resurrections, ecco il trailer del nuovo capitolo diretto da Lana Wachowski

Si era parlato tanto in rete, nelle ultime settimane, del trailer di Matrix Resurrections, presentato al CinemaCon di Las Vegas e accolto dai fan...

Feel Good torna su Netflix: il trailer della seconda stagione

La serie tv con (e di) Mae Martin torna su Netflix tra pochi giorni con la seconda e ultima stagione.

Ultimi approfondimenti

Le migliori serie tv scritte da donne – Parte I

Negli ultimi anni il piccolo schermo ci ha regalato personaggi femminili sempre più sfaccettati e interessanti, anche grazie a una serie di autrici che...

Intervista a Maria Paz Gonzalez, regista di Lina de Lima

Maria Paz Gonzalez è una documentarista cilena. Il suo primo film di finzione, Lina de Lima (ne abbiamo parlato qui), ha vinto al FESCAAL...

Perché Sex Education non è una serie tv come le altre

Prodotto originale Netflix creato da Laurie Nunn, Sex Education si è sicuramente aggiudicato un posto di rilievo tra i prodotti della piattaforma, differenziandosi dalle...