Venezia 2021, trionfa lo sguardo femminile: miglior film, regia e sceneggiatura

L’ultima edizione del Festival di Venezia ha visto tre artiste donne aggiudicarsi i premi più ambiti della manifestazione.
Il Leone d’oro è andato a L’Événement di Audrey Diwan, un dramma ambientato nella Francia degli anni Sessanta che parla di quanto fosse difficile per le donne poter abortire in sicurezza.

La regista franco-libanese è diventata così la sesta regista donna a vincere il primo premio del Festival di Venezia, dopo Margarethe Von Trotta per Anni di piombo (1981), Agnès Varda per Senza tetto né legge (1985), Mira Nair per Monsoon Wedding (2001), Sofia Coppola per Somewhere (2010) e Chloé Zhao per Nomadland dello scorso anno.

Per la prima volta nella storia del Festival, quindi, due registe donne hanno ricevuto il maggiore riconoscimento a Venezia per due anni di fila. Il tutto, a soli due mesi da un’ulteriore importante vittoria di un’altra regista francese, Julia Ducournau, che si è aggiudicata la Palma d’oro a Cannes per Titane.

Il Leone d’argento per la miglior regia e miglior sceneggiatura sono andati rispettivamente a Jane Campion per il suo The Power of the Dog e Maggie Gyllenhaal per The Lost Daughter, adattamento di un romanzo di Elena Ferrante.

La Coppa Volpi come migliore attrice, per la quale erano in corsa anche Kristen Stewart e Olivia Colman, è andata a Penelope Cruz per la sua interpretazione in Madres Paralelas di Pedro Almodóvar, mentre quella come migliore attore è andata a John Arcilla per la sua interpretazione in On the Job: The Missing 8.

Infine, Paolo Sorrentino si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria per il suo film autobiografico È stata la mano di Dio.

Di seguito la lista completa di tutti i premi consegnati al Festival di Venezia

LEONE D’ORO – Miglior film
L’événement di Audrey Diwan (Francia)

LEONE D’ARGENTO – Gran Premio della Giuria
È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino (Italia)

LEONE D’ARGENTO –  Migliore regia
Jane Campion per The power of the dog (Nuova Zelanda, Australia)

COPPA VOLPIMigliore interpretazione femminile
Penélope Cruz nel film Madres Paralelas di Pedro Almodóvar (Spagna)

COPPA VOLPIMigliore interpretazione maschile
John Arcilla nel film On the Job: The Missing 8 di Erik Matti (Filippine)

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA
Il Buco di Michelangelo Frammartino (Italia)

COPPA VOLPI – Miglior attore
John Arcilla per On the Job: Mission 8 – Filippine

COPPA VOLPI – Miglior attrice:
Penelope Cruz per Madres Paralelas – Spagna

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA
Maggie Gyllenhaal per The Lost Daughter (Grecia, USA, Regno Unito, Israele)

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA
IL buco di Michelangelo Frammartino (Italia, Francia, Germania)

PREMIO MARCELLO MASTROIANNI – Giovane attore o attrice emergente
Filippo Scotti nel film È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino (Italia)

A questo link potete trovare anche tutti i film premiati nella sezione Orizzonti.






Media

Matrix Resurrections, ecco il trailer del nuovo capitolo diretto da Lana Wachowski

Si era parlato tanto in rete, nelle ultime settimane, del trailer di Matrix Resurrections, presentato al CinemaCon di Las Vegas e accolto dai fan...

Feel Good torna su Netflix: il trailer della seconda stagione

La serie tv con (e di) Mae Martin torna su Netflix tra pochi giorni con la seconda e ultima stagione.

Ultimi approfondimenti

Le migliori serie tv scritte da donne – Parte I

Negli ultimi anni il piccolo schermo ci ha regalato personaggi femminili sempre più sfaccettati e interessanti, anche grazie a una serie di autrici che...

Intervista a Maria Paz Gonzalez, regista di Lina de Lima

Maria Paz Gonzalez è una documentarista cilena. Il suo primo film di finzione, Lina de Lima (ne abbiamo parlato qui), ha vinto al FESCAAL...

Perché Sex Education non è una serie tv come le altre

Prodotto originale Netflix creato da Laurie Nunn, Sex Education si è sicuramente aggiudicato un posto di rilievo tra i prodotti della piattaforma, differenziandosi dalle...